Tags: | Scritto da alessandro nasini il 4/19/2012 12:54 PM | Comments (0)

Patate gialle, questa volta tagliate a spicchi, olio, aglio, rosmarino fresco. In forno senza girarle, per far venire una bella crosticina croccante.

Scritto da alessandro nasini il 4/13/2012 12:49 PM | Comments (0)

In acqua bollente per 10 minuti (anche meno), un filo d'olio ed un pizzico di sale. Una squisitezza.

Scritto da alessandro nasini il 4/12/2012 11:15 AM | Comments (0)

La settimana scorsa ho finito l'aglio ed andando al supermercato per fare la spesa per Pasqua sono andato per ricomprarlo. Nel reparto ortofrutta "generico" c'era solo aglio spagnolo o cinese, in quello "bio" aglio francese. Non ho comprato aglio.

Ora, io non ho nulla contro l'aglio francese, quello spagnolo o quello cinese, ma con tutto il rispetto "se lo magnassero loro...", specialmente quello cinese che arriva da noi dopo un lunghissimo viaggio nelle stive di una nave.

Ieri, passando davanti ad uno dei tanti negozi ortofrutta gestiti da egiziani o indiani che hanno aperto a Roma un po' ovunque, ho visto che avevano un cestino di teste d'aglio fresco. Ho chiesto da dove venisse e mi hanno giurato e spergiurato che era italiano. 

Non so se sia vero, voglio sperarlo, ma so due cose: profuma d'aglio veramente tanto (il bauletto della moto saprà d'aglio per mesi) ed è buonissimo: fresco e succoso ne basta una pezzettino per dare sapore. 

Tags: , , | Scritto da alessandro nasini il 4/10/2012 10:15 AM | Comments (0)

Mi diverte sempre moltissimo quando "invento" un piatto e poi scopro di aver inventato l'acqua calda. In questo caso avevo dell'arista di maiale avanzata dal pranzo di Pasqua che non mi andava di mangiare così come era. Mi è venuta l'idea di impanarla e friggerla e così ho fatto.

Un passaggio nell'uovo sbattuto (con un pizzico di sale) e poi nel pangrattato ben spesso. Nella padella per friggere ho messo olio di semi di girasole anziché olio d'oliva per no appesantire troppo il sapore. Essendo il maiale già cotto, sono bastati pochi minuti per dorare e poi in tavola ben caldi. Accompagnati da una bella insalata di quella che a Roma si chiama gallinella e altrove songino. E' venuto proprio buono.

Al momento di scrivere questo post ho fatto una ricerca per "maiale fritto", scoprendo che in Giappone si chiama tonkatsu ed è un piatto molto comune. Ovviamente preparato a partire dal maiale crudo e non dall'arista già cotta.

Tags: , | Scritto da alessandro nasini il 4/3/2012 3:51 PM | Comments (0)

Era nato come pranzo un po' di fretta, sul quale non avrei scommesso molto. E invece è venuto un piatto leggero e gustosissimo: straccetti di manzo (fatti in padella solo con un filo d'olio d'oliva e cotti pochissimo) e carote passate con il pelapatate, sottili sottili e condite con olio, sale e aceto balsamico.