Scritto da alessandro nasini il 10/22/2013 1:49 PM | Comments (0)

Del goulash esistono molte ricette. Io ne conosco varie, compresa quella originale imparata da mia nonna (che non era ungherese ma lo era la sua "dama di compagnia").

La versione che ho preparato è una versione "alla romana" che è quella che ai ragazzi piace di più. Si comincia tagliando a spezzatino (pezzi piccoli, da un boccone) uno spinacino di manzo. E' un taglio abbastanza povero che uso spesso perché è molto saporito (ha una venatura a reticolo di grasso perfetta per gli stracotti).

La carne va fatta soffriggere in abbondante cipolla, diciamo mezza cipolla media ogni 200 grammi di carne. Quando la carne è rosolata la si sfuma con vino rosso secco. Solo allora si aggiunge la paprica (abbondante secondo il gusto), i semi di cumino (evitate la polvere, lascia un deposito sgradevole nel sugo) e di pomodori tagliati. Se non avete pomodori freschi potete usare della passata.

Fate cuocere una decina di minuti il pomodoro, poi aggiungete i peperoni a pezzi. Meglio se sono peperoni verdi, hanno il sapore un po' più fresco e pungente dei gialli o dei rossi. Aggiustate di sale e fate cuocere a fuoco basso finché il pomodoro non si rapprende ed assume il colore della foto. Se avete fretta potete fare tutto il pentola a pressione, verrà buono lo stesso.

Io il goulash lo servo con delle patate lesse ben calde, senza alcun condimento.

Tags: , | Scritto da alessandro nasini il 10/2/2013 1:08 PM | Comments (0)

Prendete dei gamberi surgelati, possibilmente un po' grandini, fateli scongelare per un paio d'ore in frigo ed asciugate l'acqua che avranno rilasciato. A questo punto preparate una marinatura con aglio fresco tritato, tandoori masala in polvere, coriandolo fresco tritato (se non lo trovate fate un misto di prezzemolo e foglie di sedano), un pizzico di sale ed un filo d'olio. Mettette i gamberi nella marinata, girateli per bene finché non prendono il colore in modo omogeneo e rimettete in frigo coperto per un paio d'ore.

Scaldate più che potete una griglia antiaderente e cuocete i gamberi 3 minuti per lato. Servite con riso basmati e mangiate con le mani (perchè i gamberi non sono sgusciati).

Tags: , , , | Scritto da alessandro nasini il 10/1/2013 11:38 AM | Comments (0)

Avevo fatto dello spezzatino al sugo, a regola d'arte, con un bel battuto di sedano, cipolla e carota abbondante e la passata di pomodoro. Lo spezzatino lo abbiamo mangiato a cena ma era avanzato un o' di sugo. Ieri a pranzo ho allungato il sugo avanzato (non era molto) con un bel pezzo di burro. Una meraviglia, un sapore di quando ero piccolo e la "pasta macchiata" era un cavallo di battaglia di mia mamma.