Categorie: Carne, Pasta Scritto da Alessandro Nasini il 1/8/2020 3:01 PM | Comments (0)


Ci voleva un bel ragù per cominciare la prima settimana di lavoro del 2020. Del buon macinato misto, soffritto abbondante di cipolla bionda, carote e sedano, olio di oliva, due foglie di alloro fresco.

Buon Duemilaventi!
Categorie: Carne Scritto da Alessandro Nasini il 2/19/2015 10:02 AM | Comments (0)

Prendente delle fette di lombo di maiale spesse un paio di centimetri e battetele per bene con il martello da carne, usando il lato con le punte, per romperete bene le fibre. Dovrete arrivare circa al raddoppio delle dimensioni.

Passate le fette nella farina di polenta (quella rapida è perfetta) e cuocetele in padella appena unta l'olio d'oliva. Per sapere quando la carne sarà cotta, controllate quando comincia a trasudare sulla parte ancora da cuocere e giratela sull'altro lato.

Per lo zibaldone, affettate delle cipolle e fatele rosolare in olio d'oliva, poi aggiungete le patate tagliate a fette sottili e per ultima la verza tagliata sottile. Salate senza esagerare e - se vi piace - aggiungete del cumino in semi o macinato. Bagnate con acqua o brodo e fate stufare con il tegame coperto fino a completa cottura.
Categorie: Carne Scritto da Alessandro Nasini il 9/22/2014 12:09 PM | Comments (0)

In molti non amano la rughetta, ma se c'è un piatto che può convincerli è probabilmente questo. La base è una cotoletta (di manzo o di pollo), un bel ciuffo di rughetta (non rucola) e dei pomodorini. Se trovate dei datterini sarebbero l'ideale, ma vanno bene anche ciliegino.

La frittura deve essere perfetta, asciugata benissimo e ben calda. I pomodorini vanno conditi con olio e sale, la rughetta secondo me deve rimanere scondita o condita con appena un filo d'olio, ma proprio un nulla.
Categorie: Carne, Ortaggi - Verdure Scritto da Alessandro Nasini il 8/3/2014 7:08 PM | Comments (0)

Una bella bistecca di maiale, una punta di strutto per ungere la padella ben calda. Pochi minuti per lato, un pizzico di sale ed una grattata di pepe all'ultimo..

Per la verza, tagliata sottile ma senza esagerare (a me piace sentirala sotto i denti) ho preparato un condimento con yogurt, olio d'oliva, un pizzico di sale, ed un cucchiaino di aceto balsamico. Il tutto va emulsionato bene. Mi raccomando, condite la verza solo all'ultimo perché con lo yogurt tende a diventare moscia rapidamente.
Categorie: Carne Scritto da Alessandro Nasini il 7/28/2014 8:07 PM | Comments (0)
Era tanto che volevo comprarmi una tajine ma non ero mai riuscito a trovarne una che mi convincesse come materiale. Finalmente l'ho trovata, di un materiale tecnologico e (con une certa botta di fortuna) l'ho pagata anche poco.

Per inaugurarla (e per fare un po' di pratica) ho cominciato con una preparazione semplice, che mi permettesse di controllare la cottura e correggere eventuali errori.

Ho messo sul fondo un paio di cucchiai d'olio d'oliva, poi uno strato abbondante di cipolle tagliate a fette, poi uno strato di carote a tocchetti, poi la carne a cubetti (ho usato l'immancabile spinacino) e poi le patate a fette. Per chiudere, qualche pomodorino ed alcune foglie d'alloro. In una tazza ho sciolto in acqua calda del dado vegetale ed un cucchiaio di curcuma in polvere. 


Nella foto qui sopra vedete come si presentava prima della cottura, fatta a fiamma bassa sul fornello medio e con la retina frangi-fiamma sotto. Fate solo attenzione al fatto che la chiusura della tajine non è perfettamente ermetica e quindi un po' del liquido fuoriesce.