Scritto da Alessandro Nasini il 2/8/2016 10:02 AM | Comments (0)

Ci sono piatti che nella loro semplicità sono buoni oltre il descrivibile. La focaccia con le cipolle secondo me è tra questi, senza alcun dubbio.

Io preparo l'impasto la sera prima, un impasto molto idratato che ho messo a punto dopo un bel po' di tentativi. Io uso la planetaria, ma se avete tempo e voglia potete fare a mano ottenendo lo stesso risultato, l'importante è rispettare tempi e dosi esatte.

Preparate il lievitino con 200gr di acqua tiepida, un cubetto di lievito di birra da 25 grammi e 30 grammi di zucchero di canna. Mescolate bene con una frusta e lasciare riposare per 30 minuti. A quel punto aggiungete la farina tutta insieme e 10 grammi di sale fino. Usate una farina forte, di quelle da pizza che reggono lunghe lievitazioni. Aggiungere 600 gr d'acqua fredda e cominciate ad impastare. Ovviamente, se non avete la planetaria dovrete preparare la fontana di farina sul piano di lavoro, aggiungere il lievitino e poi l'acqua un po' per volta. Aggiungete il sale dopo averlo disciolto negli ultimi 100g d'acqua.

Non aggiungete olio o altro all'impasto, non serve.

L'impasto che otterrete è molto morbido e appiccicoso: deve essere così, non preoccupatevi se vi sembra strano. mettete l'impasto in un contenitore con un volume almeno triplo che avrete spolverato di farina, coprite con della pellicola o un coperchio e mettete a riposare al fresco per almeno 12 ore. Quando dico "fresco" intendo non oltre 15 gradi, ma non in frigo.

Quando sarete pronti, ungete una teglia da forno (di ferro nero o antiaderente) con olio d'oliva, senza esagerare con l'olio. Stendete l'impasto nella teglia con uno spessore di un centimetro e mezzo. Disponete le cipolle di tropea tagliare a fette da mezzo centimetro, schiacciatele un po' in modo da farle penetrare leggermente nell'impasto e mettete la teglia in un luogo caldo per una mezz'ora. Il forno appena intiepidito andrà benone.

Trascorsa la mezz'ora l'impasto dovrebbe essere aumentato almeno della metà in altezza: salate e spargete un filo d'olio d'oliva e se  vi piace un po' di pepe macinato fresco.

Infornate a 200 gradi per 25 minuti, controllando che le cipolle cuociano senza bruciarsi.



Comments are closed